L'Autore

Indirizzo E-Mail: paleonauta@virgilio.it






Modelli e animazioni in grafica 3d

Ho realizzato alcune ricostruzioni per un documentario NOVA/National Geographic, dedicato a Spinosaurus ("Bigger Than T. rex"), e per le trasmissioni RAI "E Se Domani" e "Superquark". Il modello è integrato nel suo ambiente, e animato, in una serie di video per la mostra Spinosaurus: il gigante perduto del Cretaceo. L'esposizione, uno degli eventi organizzati per "Expo in Città", è visitabile presso Palazzo Dugnani fino al 10 gennaio 2016.

E' molto probabile che l'animale fosse di abitudini semi-acquatiche, come supportato da una serie di nuovi studi. Per ricostruirne l'ambiente ho utilizzato E-on Vue, un programma mirato alla progettazione di ambienti virtuali.
Lo spinosauro, riproporzionato sulla base dei nuovi resti scheletrici (visibili nella ricostruzione in basso, di Tyler Keillor). Per la sua preparazione, ho collaborato con gli autori del nuovo studio, pubblicato su Science nel 2014.

Il dinosauro italiano Tethyshadros comparato ad un più celebre parente nordamericano, Parasaurolophus (la texture è ispirata a quella di Jurassic Park, per un progetto sui dinosauri del film). In alto, viene messa a confronto la morfologia di mani (più strette e allungate, in Tethyshadros) e piedi. 
Edmontosaurus regalis   (mostra "Paleoartisti: viaggio nel tempo"  / articolo sul sito di National Geographic). L'anatosauro o tracodonte dei testi classici continua a cambiare aspetto, malgrado l'abbondanza dei reperti. Alcuni fossili di questa specie preservano l'astuccio corneo del becco, più esteso e appuntito rispetto a quello ricostruito di norma. Stesso discorso per la cresta cranica, scoperta recentemente, che presenta una forma non perfettamente arrotondata.  
Due ittiosauri liassici  a confronto: Temnodontosaurus e un giovane esemplare di Stenopterygius (supervisore paleontologico: Alessandro Chiarenza). Le proporzioni sono basate sulle ricostruzioni scheletriche presenti in Mcgowan and Motani, 2003 e Sander, 2000

Mostra "Dinosauri In Carne e Ossa" (visita la pagina ufficiale) / dal 2011 - Collaborazione con Simone Maganuco e Stefania Nosotti (paleontologi del Museo di Storia Naturale di Milano), Davide Bonadonna (illustratore), Amedeo Punelli e Angelo Scarcella (designer) per il Progetto Paleoacquario, un diorama virtuale su schermo 3d. Altre ricostruzioni animate sono state progettate per le nuove edizioni di "Dinosauri in Carne e Ossa", e ho contribuito alla modellazione digitale di alcune delle sculture esposte, stampate a grandezza naturale. Vi partecipo regolarmente con visite guidate e laboratori di disegno e scultura digitale.

Cryptoclidus  eurymerus  (modello realizzato in collaborazione con Davide Bonadonna, Angelo Scarcella & Amedeo Punelli, sotto la supervisione di Simone Maganuco e Stefania Nosotti)


Illustrazioni e grafici del volume "Dinosauri nelle Dolomiti: recenti scoperte sulle impronte di dinosauro nelle Dolomiti" (2012) A cura di : Paolo Mietto, Matteo Belvedere, Mara Barbuni, disegni di Fabio Manucci - Fondazione G. Angelini - Centro Studi sulla Montagna in collaborazione con l'Università degli Studi di Padova (Dip.to di Geoscienze), La Cooperativa di Cortina - Prezzo: € 12.00 - Pagine: 110, con illustrazioni a colori - Dimensioni: 14,8 cm x 21 cm x 0,8 cm - ISBN: 987-88-86106-37-5 (per approfondimenti).


Il libro è in vendita su Amazon e  IBS (in caso di difficile reperibilità potete contattarmi all'indirizzo paleonauta@virgilio.it).


"Dilophosaurus wheterilli" (2011) - carboncino e bistro, su carta da spolvero.
Un albero evolutivo dei dinosauri, dal punto di vista della paleoicnologia (la scienza delle tracce fossili).

Progetto Argendino (cooperazione Italia-Argentina) / 2008-2009 (attestato 19/05/2009) - Sviluppo e supervisione di un team paleoartistico (collaborazione prolungata con l'illustratore Davide Bonadonna).


Museo Geo-Paleontologico Giovanni Capellini, Bologna / settembre 2009 - febbraio 2010 (attestato 26/08/2011) - in particolare, ho collaborato nel contesto della mostra "Dinosauri Italiani", attraverso la realizzazione di un flyer didattico e dell'opuscolo "100 anni di Diplodocus" (includente interviste inedite ad alcuni tra i più importanti paleoillustratori internazionali - James Gurney, Michael Skrepnick, Gregory Paul, Steve White Etc.- e italiani), esposizione di un'opera personale, visite guidate.


Scavi Paleontologici nella Conca de Tremp (Catalogna, Spagna), sotto la supervisione dei ricercatori Àngel Galobart e Fabio Marco Dalla Vecchia - Istitut Català de Paleontologia / dal 4 al 24 Luglio 2010 - Lavori di scavo e di prospezione, raccolta dati (coordinate e foto), recupero dei resti di macroflora, asportazione delle maglie di gesso a protezione degli esemplari, lavaggio dei sedimenti.



Mostra "Tempo Profondo: incontro tra Arte e Scienza" , Trissino (Vicenza) / 20 novembre - 11dicembre 2011) - Piccola ma significativa mostra di paleoillustrazione, resa possibile dall'amico Filippo Bertozzo. Oltre a partecipare come giovane autore (la tavola è visibile nella foto in basso), ho contribuito nelle fasi di progettazione e allestimento, realizzando i pannelli didattici della mostra  (inerenti tempo geologico ed evoluzione)  e collaborando (con il pittore e illustratore paleontologico Troco) nella creazione di un grafico gigante delle ere geologiche. Insieme a Davide Bonadonna, ho presentato una conferenza inerente la storia scientifica e iconografica dei plesiosauri.

Seminario di 2 ore ("Diversità delle faune mesozoiche") per il corso di Biologia Animale (Scienze Naturali - Università di Bologna), 16 dicembre 2011 (attestato)

Associazione Paleontologica APPI

- articolo e illustrazione per "A.P.P.I. NEWS" (rivista dell'Associazione Paleontologica Parmense Italiana / anno 3, numero 3, Novembre 2011) "L'incerto futuro delle orme di Altamura". Oltre a numerosi altri articoli, sullo stesso periodico.



- APPI Day 4 (Domenica 19 settembre, Parma) - conferenza inerente la storia iconografica di Diplodocus.

"Preistoria Italiana" (2012)